Maiori

Maiori

Maiori

Maiori

Maiori

Tramonti

Tramonti

Tramonti

Capaccio

Capaccio

Capaccio

Maiori


0057-Convento-Maiori-2010

La Casa Religiosa di Accoglienza “Amici di San Francesco” è situata a Maiori, una delle perle turistiche della Costiera Amalfitana, meta esclusiva e rinomata per il suo interessante patrimonio storico, artistico e culturale …

 

Capaccio/Paestum


003Convento_Capaccio

Immersa in tanta intima ed artistica semplicità, che ti parla col profumo dell’incenso e con l’armonia angelica della preghiera e del monumentale organo s’erge maestosa ed accogliente la Casa religiosa di ospitalità sant’Antonio

Tramonti


108Convento San Francesco Tramonti

La struttura, semplice, pulita, accogliente, luminosa, è circondata dal verde balsamico della montagna e dal profumo dei giardini che sono abbelliti da fiori spontanei. La casa dispone di tredici stanze per un totale di circa trentacinque posti letto …

Casa religiosa di accoglienza - Amici di San Francesco

la frase è tutto un programma che impegna la mente e il cuore  in una concreta realizzazione dell’ideale francescano.

E’ una casa… non un hotel né un istituto ….è soltanto e semplicemente una casa nella quale si vive,  si lavora, si serve, si sogna come in una famiglia, dove domina sovrana la gioia di servire per far felice perché “chi vuol essere grande tra voi si farà vostro servitore  chi vuol essere il primo sarà il servo di tutti”

… religiosa…..nella quale sono richiesti  atteggiamenti e vestiti  che non offendano il normale senso del pudore, senza scendere a puritanismi offensivi della dignità umana e civile
…di accoglienza…  perché la relazione, l’apertura e l‘ascolto dell’altro sono sentimenti insostituibili, sempre e comunque anche quando l’altro si pone nei nostri confronti in un modo sbagliato

Il fondamento del dialogo è il porsi di fronte all’altro con atteggiamento di apertura. Il che vuol dire accogliere e con-prendere, porsi in ascolto. Ascoltare non è un azione che si compie soltanto con l’udito, non è soltanto sentire, ma molto di più..

“Ascolta Israele” è l’invito che Dio rivolge al suo popolo ma è anche l’invito a tutti noi di ascoltare  sia la Sua voce sia quella  dei nostri fratelli, attraverso i quali si manifesta sempre la Sua presenza.

L’espressione “casa religiosa di accoglienza” parla il linguaggio della concretezza e non dei vuoti sentimentalismi o di stomachevoli romanticherie . Si accoglie il “fratello” e non il “cliente” enel sorriso schietto, nella precisione garbata del servizio, nel prevenire la richiesta d’un aiuto, nel rispetto delle norme dell’igiene  e del galateo.

“Amici di san Francesco” sintetizza lo spirito animatore d’ogni gesto e crea l’atmosfera giusta per sentirsi “ a casa propria” gustando in serenità il senso francescano della fraternità universale, che si manifesta  anche nel reciproco rispetto delle persone senza escludere nessuno e sforzandosi di vivere nella scia dell’autore  del  “Cantico delle creature”.

Nelle nostre case, dinanzi alla bellezza del Creato, dinanzi al mare incantato o al verde della collina, in un connubio piacevole di limoni, aranci, fiori vari, ulivi  e  acqua sorgente si può ammirare quella natura da Francesco  intesa come un linguaggio nel quale Dio parla con noi e nel quale la realtà diventa trasparente e possiamo noi parlare di Dio e con Dio.